Technical Workshops

Al Salone anche la formazione e l’approfondimento tecnico.

Il 55° Salone Nautico sarà il teatro delle SNI Seminar Series, workshop tecnici che analizzeranno l’intera filiera, dai fondamentali di produzione all’innovazione di prodotto, per far sì che la presenza in fiera sia anche un momento di crescita professionale e di confronto.

Tra le novità del 2015, il padiglione B sarà il teatro delle SNI Seminar Series, una serie di seminari tecnici che vanno dai fondamentali di produzione all’innovazione di prodotto. Le tematiche sono disegnate per fare si che la presenza in fiera sia anche un momento di crescita professionale e di confronto. Gli interventi saranno tenuti da massimi esperti secondo queste tematiche principali e affronteranno i seguenti argomenti: elettronica e componentistica; 3D printing, evoluzione e possibili applicazioni nella nautica, trattamenti di finitura superficiale e verniciatura, normativa, i motori fuoribordo (durante il weekend i seminari saranno dedicati agli appassionati e armatori). Chiude il ciclo dei seminari un workshop a cura di Porsche Consulting dedicato ai manager del settore nautico, sulla strategia di impresa e gestione aziendale.

I seminari si terranno all’interno del Bonaldo Space, una nuova area al piano terreno del padiglione B.
Bonaldo SpA, azienda fondata nel 1936 specializzata nella produzione di arredo e complementi di design, è partner tecnico della prima edizione delle Seminar Series.
La sala conferenze sarà arredata con pregiati elementi della collezione Bonaldo.

Per accedere ai seminari è necessaria la registrazione online.
Gli incontri si terranno presso il Bonaldo Space all’interno del Padiglione B.

I workshop vedranno il contributo di massimi esperti delle varie tematiche, con il seguente calendario:

Giovedì 1 ottobre 2015

ELETTRONICA Ore 10.30
Elettronica – Le tematiche legate alla gestione della tecnologia a bordo

Illuminazione a bordo. La luce a bordo e la sua gestione stanno assumendo sempre maggiore importanza nei progetti in corso di realizzazione e in quelli futuri. Come allestire un albero. Vi è mai capitato di allestire un albero secondo alcuni disegni per poi modificare la configurazione in itinere? Propulsione ibrida. Partendo dalla definizione di propulsione tradizionale, propulsione elettrica e propulsione ibrida saranno discusse le varie architetture per i sistemi di propulsione ibrida attraverso alcuni casi applicativi. Questi sono alcuni degli argomenti che saranno affrontati nella sessione con esperti del settore appartenenti a tutta la filiera partendo dal prodotto per arrivare fino ai clienti finali.

PROGRAMMA

 

3D PRINTING Ore 14.30
3D printing – una rivoluzione possibile?
Analisi introduttiva sulla genesi del 3D Printing come e quando nasce e quali sono le ragioni del suo sviluppo negli ultimi anni.
Davide Sher presenterà il suo libro: Tutto quello che c’è da sapere sull’unica rivoluzione possibile, dai dati e documenti raccolti verrà sottoposta una carrellata appropriata e competente sull’argomento. Il 3D Printing può essere la risposta per una produzione industriale? vedremo quando e se conviene realizzare una produzione di componenti in 3D Printing, quali posso essere i vantaggi e quali non. Vedremo anche se è possibile pensare un processo produttivo o solo prototipazione. Presentazione dei materiali Windform con caratteristiche tecniche ed esempi applicativi, presentazione del software Fusion 360, caratteristiche e potenzialità. Infine, il team di Livrea Yacht Italia presenterà il progetto Livrea 26 e spiegherà le ragioni per cui hanno utilizzato il 3D Printing per costruire componenti del loro primo modello


Venerdì 2 ottobre 2015

VERNICIATURA Ore 10.30
Processi di produzione e difetti dei manufatti
La produzione di scafi, coperte, tughe e fly, viene definita dalla Norma ISO 9002 un “Processo Speciale” in cui non tutti i risultati possono essere completamente accertati mediante successivi controlli sul prodotto finito; in altri termini errori o carenze occorsi durante le lavorazioni possono emergere solo in fase di utilizzo del prodotto. Durante il workshop sarà esaminato il controllo del processo che consente – indipendentemente dal numero di pezzi prodotti e dal livello di qualità ottenuto di trasformare la lavorazione del PRFV da processo artigianale – sostenuto dall’esperienza interna specifica, dalla buona volontà e dall’inventiva di singoli – a Processo Industriale con tempi e costi sotto controllo.
Il capitolato dei cicli di verniciatura: il documento ha lo scopo di definire criteri e metodi per la preparazione e la finitura dei manufatti in VTR di grandi dimensioni. Verranno descritte le condizioni ambientali e i requisiti necessari ad ottenere il risultato atteso. Problematiche legate ai colori scuri: da anni vengono impiegati gelcoat e cicli di verniciatura di colore scuro; i colori scuri sollecitano il supporto in vtr molto più dei colori chiari, “risvegliando” difetti occulti originati in fase di produzione da collegare al controllo di processo.
Durante il seminario, saranno descritti e commentati i più comuni difetti che si evidenzieranno nel supporto, e quelli delle vernici scure. Verranno analizzate le differenze dei materiali da utilizzare per la realizzazione di manufatti che verranno verniciati di colore scuro, e dei prodotti di finitura. Infine analizzeremo come è possibile realizzare una produzione seriale di manufatti in carbonio di oltre 30 metri, quali sono i vantaggi per il cantiere in termini di costi gestionali del manufatto, ed ai costi praticamente nulli delle “non conformità” che la produzione di manufatti in infusione post induriti garantisce.

 

NORMATIVA TECNICA Ore 14.30
La nuova direttiva sulle unità da diporto
La direttiva n. 2013/53/UE sulle unità da diporto sarà recepita in ogni Paese dello Spazio Economico Europeo entro il 17 gennaio 2016, chiudendo la lunghissima fase di revisione della vigente 94/25/CE, iniziata nel 2008, che ha visto UCINA partecipare attivamente ai complessi negoziati di Bruxelles insieme a EBI, ICOMIA e IMEC (federazioni europea e internazionale delle industrie nautiche e federazione internazionale dei costruttori di motori marini). All’interno di questo workshop, verranno illustrate e analizzate le principali novità contenute nella direttiva. La parte finale del workshop è destinata a una sessione di Q&A con esperti di settore.


Sabato 3 ottobre 2015

PICCOLI MOTORI Ore 10.30
La manutenzione dei piccoli motori fuoribordo e degli impianti
La giornata di sabato avrà come focus degli argomenti più adatti agli armatori, con una serie di tutorial sulle principali tematiche della gestione e della manutenzione di impianti, motori e batterie. Impianto di raffreddamento di un motore entrobordo, tipi, modalità di funzionamento, analisi avarie più frequenti e come intervenire. Impianto di alimentazione di un motore entrobordo, circuito, l’importanza dei filtri e dello spurgo, analisi avarie più frequenti e come intervenire.
Impianto elettrico di un motore entrobordo, l’importanza del corretto utilizzo delle batterie, le modalità di una corretta ricarica, le batterie vrla. Il rimessaggio invernale del motore gli interventi che è possiamo effettuare personalmente, e che ci assicurano lunga durata al nostro motore. La contaminazione batterica del gasolio il gasolio che utilizziamo, l’importanza del prefiltro decantatore, il trattamento dei serbatoi. Il corretto utilizzo dei piccoli motori fuoribordo principali avarie, interventi più comuni, l’importanza del corretto rimessaggio.

GRANDI MOTORI Ore 14.30

 


Domenica 4 ottobre 2015

ADI Product Innovation Award Ore 17.30
Consegna menzioni Accessorio di design 2015
ADI – IBI Innovation Award
Anche quest’anno in occasione del 55esimo Salone Nautico Internazionale di Genova, ADI – Associazione per il Disegno Industriale – in collaborazione IBI, International Boat Industry, UCINA e I Saloni Nautici si fa promotrice di un’iniziativa che mira a individuare il miglior accessorio di design nell’ambito della produzione di quest’anno.
Ad assegnare il riconoscimento sarà la Giuria ADI – IBI e la consegna delle menzioni per i 10 migliori accessori 2015 e della menzione Speciale, è prevista per domenica 3 ottobre alle ore 17.30 presso il Bonaldo Space nel Padiglione B.
I prodotti menzionati saranno candidati ad essere inseriti in ADI Design Index, La pubblicazione annuale di ADI – Associazione per il Disegno Industriale che raccoglie il miglior design italiano, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI e che conduce al prestigioso premio Compasso D’Oro.
La recente Edizione ha visto parecchie segnalazioni provenire dal mondo della Nautica grazie alla Collaborazione intrapresa Tra UCINA , I Saloni Nautici e ADI.

 


Lunedì 5 ottobre 2015

PORSCHE CONSULTING Ore 10.30
Porsche Consulting – Strategia di impresa, quali strumenti?
Workshop a cura di Porsche Consulting dedicato ai manager del settore nautico. L’evento, a numero chiuso, si pone come obiettivo il trasferimento dell’esperienza dell´eccellenza nello sviluppo del business che ha portato alla crescita profittevole la Casa di Stoccarda, coniugando gli aspetti di visione strategica con il pragmatismo implementativo nella vita aziendale di tutti i giorni.
I Manager Porsche guideranno i partecipanti sulla rotta della Customer Experience grazie a un workshop che illustrerà nuove opportunità, dal Deployment strutturato dei valori dell´azienda allo sviluppo di nuovi servizi integrati, dal pieno controllo sincrono della filiera cliente-fornitore alla gestione modulare di un prodotto sempre più customizzato.
Porsche Consulting viene fondata venti anni fa nell’ambito del processo di rinascita del Gruppo Porsche, che è passato dalla profonda crisi dei primi anni novanta ad essere il costruttore di auto numero uno al mondo per profitto, per la qualità dei propri prodotti e per la passione dei propri clienti.
Il sostegno alla ristrutturazione, fondata sulla creazione di una nuova strategia, con un focus specifico sulla customer experience, sull´evoluzione di prodotto e sui processi eccellenti in tutte le aree aziendali, ha determinato il successo della Casa di Stoccarda.
Il marchio Porsche, oggi sinonimo di performance intelligente, sportività e passione per il prodotto, coniuga tradizione e passione artigianale con l’efficienza dei processi industriali, e può essere oggi trasferito nelle industrie di tutto il mondo.
Porsche ha la ricetta per mettere insieme l´eccellenza di un prodotto artigianale con la profittabilità industriale.